Le novità al Codice delle strada cambiano volto alla pubblicità

Vietati messaggi sessisti e discriminatori sui cartelli

BuoneNuove

Tra le ultime novità annunciate del Codice delle strada in discussione alla Camera in questi giorni, ci sono due punti molto importanti

  • Vietati sulle strade e sui veicoli ogni forma di esposizione pubblicitaria, il cui contenuto proponga messaggi sessisti, violenti o stereotipi di genere offensivi o proponga messaggi lesivi del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civile e politici, del credo religioso, dell'appartenenza etnica ovvero discriminatorie rispetto all'orientamento sessuale, all'identità di genere, delle abilità fisiche e psichiche.
  • Nella segnaletica verticale potranno essere inseriti messaggi sociali e di sensibilizzazione, finalizzati alla tutela e alla sicurezza della circolazione e alla tutela della sosta delle persone con disabilità e delle donne munite del permesso rosa.

12 anni di immobilismo

Nel 2008 il Parlamento europeo approvò la Relazione sull’impatto del marketing e della pubblicità sulla parità fra donne e uomini presentata da Eva-Britt Svensson, allora vicepresidente svedese della Commissione per i diritti della donna e l’uguaglianza di genere del Parlamento Europeo. Uno dei punti mirava a far sì che la Commissione Europea e gli stati membri elaborassero un Codice di condotta per la pubblicità che prevedesse il rispetto del principio di parità di genere ed evitasse stereotipi e rappresentazioni degradanti.
Ad oggi la voce di Bruxelles è rimasta un sibilo schiacciato da una ben più persuasiva convinzione da tanti esperti del marketing. “Forse non sarà etico, ma ovunque lo piazzi, il sesso fa vendere"

Diversamente non avremmo tanti cartelli pubblicitari di questo tipo

Speriamo che la politica faccia presto la sua parte. 

_____

Sullo stesso argomento https://www.komunica.it/news-e-blog/articolo/la-carne-non-e-tutta-uguale-la-stupidita-si



Altre idee, news, opinioni

Il nostro prossimo progetto? Il tuo!

Insieme possiamo fare un ottimo lavoro

Ci piace condividere notizie utili e idee innovative.

Se vuoi, lasciaci la tua email. Tranquillo, non ti faremo spam o attacchi commerciali!